FILIPPO PEDROCCO E LA PITTURA DEL SETTECENTO VENEZIANO

Pubblicato: settembre 13, 2012 in Uncategorized

 Filippo Pedrocco è conservatore del Museo di Ca’ Rezzonico dal 1983; nelle sue numerose    pubblicazioni si occupa principalmente di arte veneta (Le tele di Palma il Giovane di Ca’ Vendramin  Calergi per Marsilio, Ca’ Rezzonico. Museo del Settecento Veneziano, La Collezione Mestrovich a Ca’ Rezzonico, La Piancoteca Egidio Martini a Ca’ Rezzonico…).

Il Settecento veneziano. La Pittura è il suo ultimo volume, uscito a luglio per Corbo e Fiore di Giovanni Maria Fiore, editore d’arte attivo dal 1973, parte di una collana dedicata all’arte, alla politica e alla letteratura veneziana del XVIII secolo. Con un linguaggio discorsivo, adatto anche ai non esperti, Pedrocco racconta la pittura di paesaggio, il vedutismo, la pittura di costume di Longhi, quella satirica del Tiepolo fino a Francesco Guardi, facendoci scoprire anche gli esponenti minori. Scrive Tantucci ne La Nuova del 17 luglio:

“La pittura veneziana del Settecento acquisisce attraverso i suoi protagonisti una dimensione europea, si sviluppa con la fine della committenza pubblica, con le casse dello Stato ormai svuotate e la sostituzione ad essa di quella dei grandi ordini religiosi e dei cosiddetti nuovi nobili attenti ad investire in quella che oggi definiremmo una politica di immagine per se stessi e le proprie fastose dimore, dai Labia ai Rezzonico, dai Widmann ai Giovanelli.”

Michele Marieschi, Ingresso del Patriarca Antonio Correr, particolare. Osterley Park, The National Trust

Pietro Longhi, Il rinoceronte, Venezia, Ca’ Rezzonico – Museo del Settecento Veneziano

Il museo di Ca’ Rezzonico è sempre stato il mio museo preferito: vi si accede dal giardino ridisegnato dall’architetto Giorgio Bellavitis dove alcune panchine scaldate dal sole accolgono le gambe stanche dei visitatori e una fontana zampillante è pronta a dissetare le gole arse. Basse siepi dividono i prati punteggiati di busti, sculture ed emblemi di marmo. Una fontana con pesci e tartarughe rallegra i bambini che possono divertirsi in un piccolo parco giochi mentre una cascata di glicine scivola giù da un pergolato addolcendo l’aria col suo profumo.

Il giardino di Ca’ Rezzonico, foto di Cesare Gerolimetto tratta da “Verde Venezia, i giardini della città d’acqua” (TerraFerma, 2011).

Giambattista Tiepolo, Pulcinella

Annunci
commenti
  1. […] Questo libro completa una collana dedicata al Settecento veneziano edita per Corbo e Fiore e va ad aggiungersi all’analisi della letteratura di Bruno Rosada, della politica di Ivonne Cacciavillani e della pittura, a cura di Filippo Pedrocco (di quest’ultimo troverete una mia recensione cliccando QUI). […]

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...