La vita in fotografia

Pubblicato: febbraio 26, 2013 in Uncategorized

 

Basilico-3Leggo con grande dispiacere che il 13 febbraio è mancato Gabriele Basilico, amico e allievo di Gianni Berengo Gardin che ho conosciuto grazie a lui. Fra le sue foto ricordo le vive immagini di Mestre. Da ragazzo Basilico passava le vacanze nella campagna trevigiana e Mestre la conosceva bene; i suoi scatti in bianco e nero raffigurano le architetture immerse in momenti magici con le strade vuote senza passanti o macchine. Nato nel 1944, Basilico era appassionato di paesaggi e aree urbane come quella di Marghera, immortalata nel 1977 per “Venezia-Marghera. Fotografia e trasformazioni della città contemporanea”. La sua indagine sullo spazio inizia nella periferia milanese con una fotocamera a mano di piccolo formato e i suoi racconti si spingono in altre città: da Napoli a Roma passando per Berlino, Buenos Aires, Istambul…

Basilico-2.

 

In questo momento Venezia rigurgita di mostre fotografiche: in contemporanea all’esposizione di Gianni Berengo Gardin ai Tre Oci che sta avendo un grande successo, si è aperta “Paesaggio Italia” di Maurizio Galimberti promossa dall’Istituto Veneto di Scienze, Lettere ed Arti, un lavoro antologico che ritrae il nostro paesaggio tramite polaroid. Grazie alle diverse possibilità compositive le sue foto diventano uno scrigno di visioni, veri e propri mosaici creati dall’Instant Artist.

Maurizio Galimberti RialtoBlitz_Venezia

Maurizio Galimberti RialtoBlitz_Venezia

 

Maurizio Galimberti VeneziaView1998

Maurizio Galimberti VeneziaView1998

Poco tempo fa Giovanni Puppini, socio del circolo fotografico La Gondola presieduto da Manfredo Manfroi, ha presentato la sua “Venezia anni Sessanta”, un libro edito da Cierre Grafica messo insieme riordinando il tesoro di quotidianità veneziana del suo archivio. La Venezia di Puppini è una città di quasi 175 mila residenti, un ritratto del periodo post-bellico e della crisi del tempo:

“Malgrado tutto ciò il clima era euforico e pieno di speranza nel futuro. Più di un terzo dei residenti era costituito da persone con meno di 20 anni che rappresentavano il doppio degli oltre sessantenni. Specie nelle stagioni propizie, molti trascorrevano larga parte della giornata in strada, vera estensione delle abitazioni e luogo comunitario di lavoro e svago. Ai ragazzi di allora, che si comportavano in modo semplice e modesto e speravano che la vita donasse tutto, Venezia sembrava affascinante, ricca di animazione e fantasia.”

Giovanni Puppini - Piazzetta San Marco trasporto con carretto

Giovanni Puppini – Piazzetta San Marco trasporto con carretto

Questi sono i personaggi che hanno reso famosa la fotografia e grazie ai nuovi mezzi, a queste macchine che si mettono in tasca e a internet abbiamo la documentazione di qualsiasi cosa in tempo reale. Tutti sanno tutto. Tutto viene documentato, il bello, il brutto, il bene e il male.

Giovanni Puppini - Giudecca, anziano pescatore

Giovanni Puppini – Giudecca, anziano pescatore

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...