I vivai Sgaravatti

Pubblicato: gennaio 29, 2014 in Uncategorized

Mario Isnenghi ha curato per l’editore il Poligrafo un’interessante collana di storiografia Padovana: “Ottonovecento, profili, ambienti e istituzioni”. Gemella di “Novecento a Venezia”, la collana raccoglie per ora cinque volumi realizzati da vari autori, rispettivamente dedicati ai Vivai Sgaravatti, ad Alfredo Rocco, allo Stabilimento Pedrocchi e alla libreria Draghi Randi, Tono Zancanaro e Diego Valeri.

La parabola storica dei Vivai Sgaravatti rappresenta, in un arco di tempo di centocinquant’anni, uno dei più significativi casi aziendali del Padovano. Le ditte Sgaravatti, nacquero sulle spoglie dell’aristocrazia veneziana – tradizionalmente animata da un gusto particolare per fiori e piante (il capostipite Angelo Sgaravatti operava come giardiniere per le nobili famiglie Morosini e Farsetti…)- e divennero ben presto tra le aziende florovivaistiche più dinamiche del panorama internazionale”.

Lavoratori agricoli, anni '40.

Lavoratori agricoli, anni ’40.

Nel 1958 vi erano impiegati almeno 556 lavoratori, tra braccianti e ausiliari; i loro cataloghi riscuotevano un enorme successo, tanto da fargli evitare la vendita ambulante o tramite commessi viaggiatori e rappresentanti:

i cataloghi stessi, redatti con grande cura e ricorrendo a grafici ed editori di fama nazionale, rappresentavano di fatto una delle migliori e più raffinate forme di pubblicità. Inviati in tutt’Italia e all’estero essi costituivano il fulcro del processo commerciale della ditta (…)”.

Catalogo 254, 1936.

Catalogo 254, 1936.

Col passare del tempo, le ditte Sgaravatti divennero fornitrici di Casa Savoia, del Governo di Montenegro e dell’Imperatore di Germania, dei ministeri per l’agricoltura di Italia, Serbia, Portogallo, Romania, Ungheria e Stati Uniti; parteciparono alla piantumazione dell’EUR, sistemarono parchi e giardini delle più importanti società facenti capo alle Partecipazioni Statali.

Nella seconda metà del Novecento, il modello imprenditoriale famigliare entra in crisi inesorabilmente a causa della mutazione del contesto sociale:

delle ditte Sgaravatti resta oggi un importante “distretto vivaistico”, che loro stesse, come si è visto, contribuirono indirettamente a sviluppare, accanto, ovviamente, alla memoria storica di quella che fu tra le maggiori imprese vivaistiche europee, azienda di spicco in un settore, quello agricolo, per secoli perno dell’economia nazionale”.

i fratelli Sgaravatti negli anni '40.

i fratelli Sgaravatti negli anni ’40.

***

David Celetti ha conseguito il dottorato di ricerca in Storia Economica presso l’Università di Verona e la qualifica di Maître de Conférence per le discipline storiche presso le università francesi. Ha svolto numerose attività di ricerca in varie università e realizzato molte pubblicazioni sulla storia economica e sociale dell’epoca moderna e contemporanea.

9788871157849

Vivai Sgaravatti

di David Celetti

Poligrafo Editore 2013

può interessarvi anche “Misteri del Nord Est”

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...