Simonetta Sanna – Caragoli (1834) di Otto Ferdinand Dubislav von Pirch

Pubblicato: marzo 18, 2015 in Uncategorized

Lumachine-di-mare-716x260

Mi è arrivato dalla Marsilio un libretto di 96 pagine diviso in tre parti che mi ha molto interessato: è la storia di un ufficiale di antica famiglia nobiliare proveniente dalla Boemia trasferitasi al Nord al seguito dei cavalieri teutonici di stanza a Venezia dal 24 gennaio al 18 febbraio 1830.

Quadro di A. Pock del 1896 che raffigura il 4º Reggimento di fanteria %22Ordine dei Cavalieri Teutonici%22

Otto Ferdinand Dubislav von Pirch giunge a Venezia partendo dall’Ungheria. Di profonda cultura francofona si confronta con la città in modo personale facendoci scoprire una Venezia diversa.

pirch

Il titolo del libro “caragoli” (caragoi in dialetto veneziano) ne suggerisce il contenuto particolare:

«Ho dato a queste comunicazioni il nome delle piccole conchiglie veneziane che, rinvenute facilmente e infilate l’una accanto all’altra, ricevono il loro valore dalla luce nella quale si osservano».

«A Venezia l’ufficiale fa conoscenza delle caragoli. Si tratta, come riferisce, di “conchiglie saporite e luminescenti” che, svuotate d’ogni funzione d’uso e, per così dire, rovesciate, sono convertite in un oggetto estetico, così da fornire la materia prima per il “gioiello preferito delle veneziane”, per diademi, collane e bracciali».

Schermata 2015-03-18 a 12.27.07

L’autore si rivolge al suo interlocutore con il tu in un modo moderno per l’epoca rivelando il programma nascosto dell’oggetto della narrazione come dell’oggetto narrante (psicotopografia):

«In tal senso Caragoli appartiene di diritto al genere della letteratura di viaggio che racconta l’esperienza di un soggetto narrante, in questo caso le memorie di un ufficiale desideroso di “assorbire con forza e per intero” la vita della città lagunare».

«La Venezia descritta non equivale a uno spazio di finzione: l’oggetto della narrazione non è il “vero”, ma il “verosimile”, ossia la raffigurazione persuasiva di una situazione esistenziale».

Otto von Pirch nasce il 1° maggio 1799 a Bayereuth, dove suo padre presta servizio. Sin da piccolo gode di una buona educazione e frequenta lo scrittore Johann Paul Friedrich Richter, tanto da crescere nella sua casa. Nel 1807 si trasferisce con la famiglia prima a Potsdam e poi a Berlino concludendo i suoi studi al Gymnasium Regium Joachimicum. A sedici anni prende parte come volontario e in seguito nel reggimento Gare di Corps, alle battaglie di Ligny e Belle-Alliance.

dragoni dell'esercito austriaco

Dal 1821 lavora presso l’ufficio topografico dello Stato maggiore a Berlino, specializzandosi in geodesia. Dopo aver visitato l’Ungheria, la frontiera militare austro-turca, la Slavonia e la Croazia, Otto von Pirch raggiunge finalmente l’Italia.

Simonetta Sanna è professore ordinario di Letteratura Tedesca presso l’Università di Sassari. Già preside di Facoltà di Lingue e Letterature Straniere e presidente dell’Associazione Italiana di Germanistica, ha pubblicato numerosi studi sul Settecento tedesco e il teatro di G. E. Lessing, su G. Büchner, la letteratura moderna e contemporanea, in particolare sull’opera di A. Döblin, R. M. Rilke e F. Kafka, la rappresentazione della follia, ermetismo e le immagini letterarie.

 Schermata 2015-03-18 a 12.19.48

Simonetta Sanna

Caragoli (1834) di Otto Ferdinand Dubislav von Pirch

Un ufficiale prussiano a Venezia

Marsilio Editori

2014

*   *   **   *   **   *   **   *   **   *   **   *   **   *   *

Altri volumi di Marsilio recensiti nel mio blog:

“In difesa di Pio XII” di Giovanni Maria Vian

“Americani a Firenze”, catalogo della mostra

“La cena in casa di Levi di Paolo Veronese. Un processo riaperto” di Maria Elena Massimi

“Viaggiatori di nuvole” di Giuseppe Lupo

“Racconti sensazionali” di Edgar Allan Poe

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...