Le magiche immagini di Cesare Gerolimetto

Pubblicato: gennaio 27, 2016 in Uncategorized

Cesare lo conosco da sempre, fin dai tempi dell’esaurito e quasi dimenticato Le isole della laguna, un universo inesplorato (1988). Da allora siamo diventati amici facendo un sacco di cose e le sue fotografie hanno reso stupefacente il nuovo libro sui giardini di Venezia, Verde Venezia, pubblicato nel 2012 per Terraferma. Durante la lavorazione del libro, Cesare era terrorizzato e si tirava in là per paura che una secchiata di acqua gelida annaffiasse la sua macchiana fotografica quando suonavo tutti i campanelli se vedevo spuntare frasche dai muri di cinta… Con sua grande meraviglia le porte si aprivano come per magia.

165334_Copertina_sovracoperta_Generica3.indd

Terraferma ha pubblicato da qualche tempo anche “Veneto. Terre e paesaggi del vino”.

Cito le parole di Giorgio Cecchetti da un articolo apparso su La Nuova il 12 luglio 2015:

“Sono soprattutto le fotografie di Cesare Gerolimetto a colpire e ammaliare: viti verdissime in primavera; rosse in autunno; bianche sotto la neve; filari infiniti sulle colline o in riva ai laghi; attorno ai castelli merlati o distesi accanto alle ville palladiane; poi uva, bianca, scura, rosata da gustare, dipinta da Tiziano, Veronese, Mantegna”.

Schermata 2016-01-27 a 13.00.28

Il libro, a cura di Gianni Moriani e Diego Tomasi, nasce “dall’esigenza di legare l’immagine del vino al suo territorio (…) perché un buon vino ha bisogno di luoghi in cui identificarsi, essendo il suo valore legato alla qualità dei territori e di conseguenza del paesaggio”. Racconta la storia della vite nel Veneto da quando, 50 milioni di anni fa, nell’alta Val d’Alpone, già veniva bevuto il vino!

pigafetta-a1

Il 18 dicembre 2015, Italo Zannier ha presentato a SILOS, in Giudecca, la proiezione di uno dei più suggestivi viaggi fotografici mai realizzati: Il giro del mondo in ottanta fotografie, raccontate dallo stesso Gerolimetto. Il giro parte nel 1976 con Daniele Pellegrini, fotografo e giornalista, a bordo di un Iveco 75 PC 4×4 battezzato Antonio Pigafetta. Dopo due anni, i due amici percorrono i cinque continenti per un totale di 184000 km riportando un’infinità di bellissime immagini.

Schermata 2016-01-27 a 12.55.57

Altra novità editoriale di Cesare è Venezia Inaspettata, un libro a fisarmonica pubblicato da Antiga. La mia copia è un unicum: è impaginata alla rovescia e ha una bellissima dedica:

“Un libro strano e questo ancora più strano. Con tanto affetto per la mia amica Tudy”.

1310b453eeb248b36313c0f2bbc3eb46356f1d35

Dal sito di Cesare Gerolimetto – cesaregerolimetto.com

Di questo libro mi hanno colpito due immagini in particolare: Venezia vista attraverso le gambe della scultura di Charles Ray a Punta della Dogana, con una luce così diversa… una Venezia di sogno! La seconda mostra Riva delle Zattere dalla Giudecca con un gatto curioso. Le foto sono una più bella dell’altra, ma il fulcro, per me, è quella dell’oro della Basilica di San Marco.

Solo Cesare è capace di fare queste cose!

piazza san marco

Dal sito di Cesare Gerolimetto – cesaregerolimetto.com

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...